Storia

disegno-cantina

La storia della cantina inizia il 14 maggio 1920, quando 49 agricoltori della zona fondarono la Cantina Sociale di Formigine. Il primo presidente fu l’ing. Eugenio Guastalla, lungimirante possidente terriero di origine ebraica, che guidò la cantina fino al 1938, quando dovette dimettersi a seguito dell’approvazione delle leggi razziali. Il lavoro iniziato da quei pionieri non si è mai interrotto e, a quasi un secolo di distanza, oggi l'antica società è diventata la Cantina Formigine Pedemontana, una moderna impresa nata dalla fusione con la Cantina Pedemontana di Sassuolo che unisce gli oltre 380 soci che producono uve pregiate su un'estensione di oltre 600 ettari di vigneti, di cui il 70% di Lambrusco Grasparossa di Castelvetro DOC.

Il nuovo stabilimento, inaugurato nel 2006, è stato concepito con soluzioni all'avanguardia ma con uno sguardo alla tradizione per fondere il passato con il futuro, la secolare esperienza della vinificazione tradizionale con la ricercatezza del gusto moderno. Un pratico e funzionale punto vendita con l’accogliente sala degustazione accolgono i consumatori e propongono vini di altissima qualità. Direttamente dal viticoltore, con impegno, abnegazione e passione, ad una clientela sempre più accorta, esigente ed amante dei buoni sapori della terra modenese.

aerea

Accetto

Usando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie per analisi, contenuti personalizzati e annunci. Informazioni